Home Transizioni

ISO 50001:2018 Guida alla Transizione per i Clienti NQA

Orientamento alla Transizione

NQA considera ISO 50001:2018 uno sviluppo significativo per i cambiamenti nella struttura e l'introduzione di concetti e temi aggiuntivi.

Il nostro obiettivo è fare audit ad alto valore aggiunto che stabiliscano il livello di conformità di un'organizzazione allo standard e, così facendo, aiutare i nostri clienti a capire sia l'intento che la filosofia dietro i cambiamenti.

La filosofia di NQA è di mantenere un approccio di transizione semplice e che sia facile da comprendere e applicare ai nostri clienti. Il nostro obiettivo è quello di fornirvi la guida e gli strumenti per rendere il passaggio dalla ISO 50001:2011 alla ISO 50001:2018 il più possibile fluido e privo di costi. 

QUICK LINK - DOWNLOAD NQA CLIENT TRANSITION GAP ANALYSIS TOOL

Step 1: Linee Guida sulla Transizione - ISO 50001:2018

L'International Accreditation Forum (IAF)  ha dichiarato che le organizzazioni avranno 3 anni dalla data della pubblicazione degli standard per la transizione dei loro EnMS per conformarsi al nuovo standard.

Tutti i certificati attivi ISO 50001:2011 scadranno tre anni dopo il rilascio e la pubblicazione della ISO 50001:2018 (21 Agosto 2018).

La transizione da ISO 50001:2011 a ISO 50001:2018 può essere eseguita durante un singolo audit. Un minimo di un giorno di tempo aggiuntivo deve essere aggiunto alla durata per valutare efficacemente le modifiche e l'efficacia dell'attuazione.

Se il certificato ISO 50001:2011 scade prima che il cliente sia completamente in grado di passare allo standard ISO 50001:2018, è possibile ccertificarsi nuovamente ISO 50001:2011 (soggetto a un periodo limite per consentire la transizione successiva).

La data di scadenza di questo certificato sarà entro i tre anni dalla pubblicazione della ISO 50001:2018.

Verrà rilasciato un nuovo certificato per la versione 2018 quando potrà essere dimostrato in modo soddisfacente che un cliente ha soddisfatto pienamente i requisiti del nuovo standard. Come da prassi, tutte le non conformità maggiori dovranno essere formalmente chiuse e le azioni correttive per eventuali non conformità minori dovranno essere ricevute e accettate da NQA, prima del rilascio di un certificato.

Prima di affrontare l'audit di transizione, i clienti sono tenuti a compilare il documento NQA ISO 50001:2018 Gap Analysis. I clienti sono inoltre incoraggiati a completare un audit interno e una management review secondo il nuovo standard; ciò serve sia a garantire che tutti i requisiti siano stati trattati nel sistema di gestione e a fornire un facile riferimento a tali requisiti durante l'audit di transizione.

Come minimo, il cliente deve aver completato una Gap Analysis formale utilizzando il documento sopra menzionato e aver esaminato l'output con il Top Management in occasione della revisione della direzione.

Step 2: Il Tuo Processo di Transizione

Sulla base del periodo di transizione triennale, abbiamo sviluppato il seguente processo di transizione per le organizzazioni che attualmente hanno un sistema ISO 50001:2011 certificato con NQA:

TRANSIZIONE ALL'AUDIT ANNUALE

  • Le transizioni saranno condotte al momento della sorveglianza annuale o dell'audit di ricertificazione.

  • Ulteriori tempi obbligatori saranno aggiunti alla durata dell'audit al fine di consentire il completamento di un audit di transizione completo ed efficace rispetto ai nuovi requisiti dello standard.  

  • Il tempo aggiuntivo sarà di almeno un giorno. Il tempo addizionale sarà determinato da NQA in base a criteri unici dell'organizzazione.  

  • In caso di esito positivo, NQA emetterà un nuovo certificato con la stessa data di validità (VUD):

    • All'audit di sorveglianza - la data rifletterà il certificato precedente.

    • All'audit di ricertificazione – la data ripartirà secondo il ciclo triennale

    • Nel caso in cui il ciclo di certificazione triennale sia stato limitato dal periodo di transizione e la transizione abbia avuto luogo durante un audit di sorveglianza, la data VUD verrà reimpostata a tre anni dalla data della ricertificazione o del certificato iniziale precedente.

Nota: al momento della pianificazione del tuo audit di transizione sarai informato dei giorni aggiuntivi richiesti e quindi della durata e del costo dell'audit. Questo sarà determinato da NQA e si applica a tutte le organizzazioni​.

Step 3: Informa NQA

Dobbiamo sapere quando desideri passare dalla ISO 50001:2011 alla ISO 50001:2018. Aiutaci a pianificare la tua prossima verifica di transizione informandoci della tua decisione inviandoci un'e-mail a nqa@nqaitalia.it.

Step 4: Gap analysis

Il Gap Analysis Document ISO 50001:2018 di NQA fornisce una struttura semplice per la valutazione del tuo EnMS rispetto ai requisiti della ISO 50001:2018. Il documento evidenzia:

  • I nuovi concetti introdotti nella ISO 50001:2018 e le relative clausole, processi e attività funzionali

  • Le clausole nuove e modificate tra ISO 50001:2011 e ISO 50001:2018

Completa ogni tabella registrando le prove acquisite dall'audit interno completato rispetto ai requisiti della norma ISO 50001:2018. Completa tutte le sezioni prima della valutazione della transizione e assicurati che sia disponibile per il tuo valutatore alla riunione di apertura.

Supporto Addizionale

Siamo qui per supportarti durante il processo di transizione. Se hai domande o hai bisogno di aiuto, puoi usufruire di:

  • Consigli Tecnici. Telefonci per qualsiasi consiglio necessiti.

  • Pre-Audit / Gap Analysis. Possiamo fornire Pre-Audit o Gap Analysis del tuo Sistema di Gestione dell'Energia revisionato per determinare il livello di conformità del vostro EnMS ai requisiti della norma ISO 50001:2018.

  • Documenti di orientamento. Scarica i concetti chiave e le guide da qui. 

  • Webinar e Seminari. Unisciti a noi online o di persona per ricevere consigli di prima mano dai nostri esperti tecnici. Registrati per partecipare qui.

  • Formazione. Se hai bisogno di formazione, contattaci e saremo lieti di darti ulteriori informazioni.